Video asseverazioni per cessione credito: RPT protesta

I professionisti tecnici reagiscono all’iniziativa gratuita della Deloitte: annunciano la diffida.


RPT prepara la diffida alla società Deloitte

Deloitte richiede il caricamento di un video, sulla sua piattaforma “Deloitte banca e cessione del credito”, per ogni asseverazione rilasciata. L’upload del video è necessario al fine di farsi riconoscere la cessione del credito per Superbonus e Bonus edilizi.


Il video deve inquadrare obbligatoriamente il volto del tecnico e l’immobile oggetto di intervento, ben riconoscibile, il tutto non deve durare più di 5 minuti. Non dovranno mancare nel video il cartellone di cantiere, il numero civico e il contesto urbano. Inoltre il tecnico dovrà elencare espressamente gli importi e gli interventi asseverati, mostrando tutti i lavori eseguiti.


L’iniziativa lanciata da Deloitte ha scatenato le giustificate proteste e l’indignazione dei professionisti impegnati nell’attività di asseverazione.



La Rete Professioni Tecniche, indignata, sostiene che l’iniziativa vada respinta: Le motivazioni

  • Complicazione procedurale che non presenta alcun appiglio normativo;

  • nessun potere di scoraggiare eventuali truffe;

  • nessun impatto in merito alla responsabilità della banca, il dolo o la colpa grave della stessa non possono sussistere in presenza di crediti correttamente asseverati;

  • violazione dell’art. 1341 del Codice dei Contratti;

  • nessun rilievo rispetto alle vigenti disposizioni in materia di antiriciclaggio o di responsabilità dell’impresa;

  • violazione della privacy, rappresenta un pericoloso precedente.

Nelle prossime ore la RPT invierà una diffida alla società Deloitte e sottoporrà la questione alla Commissione di monitoraggio, alle istituzioni e a tutte le forze politiche.


Comunicato_stampa_RPT_video_asseverazioni
.pdf
Download PDF • 1.05MB