top of page

Superbonus: Novità cessione del credito e sconto in fattura

Aggiornamento: 21 feb 2023

Il Superbonus continua a mutare, la cessione del credito e lo sconto in fattura rallentano, sono mesi che poste e banche rendono difficile ai cittadini, ma sopratutto alle imprese e professionisti, usufruire della cessione del credito. Il governo ha annunciato una sorprendente mossa che mette fine agli sconti in fattura e alla cessione dei crediti fiscali in caso di lavori edilizi, insieme ad un divieto per le pubbliche amministrazioni di acquistare crediti già sul mercato. Il decreto è stato approvato all'unanimità in Consiglio dei ministri e sarà immediatamente applicato a tutti i tipi di lavori una volta entrato in vigore.

Le novità riguardanti la cessione del credito e lo sconto in fattura hanno causato fibrillazioni all'interno del partito di centrodestra Forza Italia, che aveva sostenuto l'associazione dei costruttori, l'Ance, sulla questione della cessione dei crediti fiscali. Nonostante gli scontri all’interno dei vari partiti, la frattura è stata risolta in Consiglio dei Ministri e il decreto è stato firmato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella ed è diventato legge.


Il decreto prevede l’abrogazione delle norme che consentivano la cessione dei crediti per le seguenti spese:


Spese per interventi di riqualificazione energetica e di ristrutturazione importante di primo livello - prestazione energetica - per le parti comuni degli edifici condominiali, con un importo dei lavori pari o superiore a 200.000 euro;

Spese per interventi di riduzione del rischio sismico realizzati sulle parti comuni di edifici condominiali o realizzati nei comuni ricadenti nelle zone classificate a rischio sismico 1, 2 e 3, mediante demolizione e ricostruzione d'interi edifici, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, che provvedano alla successiva alienazione dell'immobile.


Questa norma viene introdotta con alcune eccezioni per gli interventi per cui sia già stata presentata la Cila (comunicazione di inizio lavori), gli interventi effettuati dai condomini e quelli che comportano demolizione e ricostruzione degli edifici.


Questo vuol dire che d’ora in avanti per i nuovi interventi edilizi (non quelli già avviati) resta solo la strada della detrazione d’imposta.


Riqualificazione energetica: è possibile con la detrazione d’imposta

Dal momento che la cessione del credito e lo sconto in fattura non sono più accessibili per riqualificare la propria abitazione, come si può migliorare la classe energetica di casa? Esiste la possibilità della detrazione d’imposta, ovvero il cittadino che vorrà effettuare lavori di efficientamento energetico e lavori riguardanti l’abitazione per l’abitazione avrà la possibilità di detrarlo nella dichiarazione dei redditi.

Migliora l’efficientamento energetico di casa con interventi agevolati dalla detrazione fiscale tradizionale. Scopri i bonus ancora attivi per migliorare l’efficientamento energetico di casa:


-Bonus Casa: per interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione.


-Bonus Ristrutturazioni: il bonus dedicato agli interventi di ristrutturazione edilizia.


-Bonus Facciate: recupero e/o restauro della facciata esterna di immobili esistenti.


-Bonus Verde: bonus interessa tutti i lavori effettuati per ristrutturare terrazzi, balconi e giardini.


-Ecobonus: elaborato per sostenere gli interventi mirati all'efficientamento energetico degli edifici. Gli Ecobonus variano dal 50% al 75% e si differenziano in base al tipo di immobile.


-Sismabonus: Miglioramento delle prestazioni sismiche per edifici situati in zone sismiche 1, 2 e 3. Il Sismabonus varia dal 50% all’85% in base al tipo di immobile.


-Bonus barriere architettoniche: Interventi per eliminazione delle barriere architettoniche.


-Ecosismabonus: Interventi su parti comuni di immobili in zona sismica 1,2 o 3, che conseguono la riduzione di una classe di rischio sismico. Gli interventi variano dall’80% all’85%.


Per ulteriori chiarimenti consultare il PDF scaricabile con tutti i tipi di interventi e le percentuali di detrazioni applicabili


Bonus 2023
.pdf
Scarica PDF • 1.95MB

1 commento


Ospite
02 mar 2023

Buona sera,

io che vorrei usufruire dei bonus casa ( SUPER ECOBONUS 110/90 ecc. ) adesso cosa potrei fare


Mi piace
bottom of page